Porte dimensionali e risveglio gnostico

In un articolo recentemente pubblicato su QoM, Jonathan Mary Peacock, giornalista d’inchiesta americano, ci ricorda lo strano caso del sergente Wolfe. Detto in due parole, il militare USAF sostenne – nel 2001, in una importante conferenza pubblica – di aver visto diverse foto, scattate dalle missioni Lunar Orbiter negli anni 1966-1967, che mostravano inequivocabilmente basi aliene sul lato oscuro della Luna. Niente di più sciocco, a mio parere. Che non ci siano basi aliene sulla Luna è facilmente verificabile, ormai, grazie anche agli straordinari strumenti che la rete ci fornisce, come ad esempio Google Moon. Si, certo, voi direte, è facile: le foto che appaiono sui siti ufficiali della NASA – e di rimbalzo su un colosso politically correct come l’azienda di Montain View – sono evidentemente taroccate. Ne siete certi? E se le cose non stessero proprio così?

Relatività e ponti di Einstein-Rosen

Questo contenuto è riservato esclusivamente ai nostri utenti registrati

Valerio Sereni

Presidente del Centro Studi e Ricerche “Filippo Buonarroti”

Leave a Comment

seguici su...